I Daft Punk suonano ancora con Kanye West, ma ora vestono Yves Saint Laurent

di Redazione Commenta

È tutto vero. Galeotto è ancora una volta Twitter. È da quel social che il signor Kanye West conferma le voci di corridoio sui suoi nuovi brani: “Allora direi che non devo più tenere segreto che i robot hanno prodotto? Questi pezzi sono pazzeschi” ha scritto il rapper sul proprio profilo.

Chi sono i robot? Non si tratta certo di Mazinga e Gig e ripercorrendo i trascorsi discografici di Kanye non si può, dunque, non pensare che si tratti dei Daft Punk. Squadra che vince non si cambia, sostiene un vecchio detto. Ed infatti rieccoli in terzetto.

Le session di registrazione sembra si siano svolte sono svolte a Parigi. Thomas Bangalter, metà del duo dance francese, parla chiaro:

E’ stato tutto molto spontaneo: lui rappava, anzi principalmente urlava.

Ed anche l’altra metà della mela Daft Punk, Guy-Manuel de Homem-Christo, ha parole per commentare l’evento, anzi si concentra sulla figura di West, col quale ormai è legato da un affetto anche extra-musicale:

Kanye è uno che fa quello che vuole, se ne frega. È un buon amico.

In più sembra che l’operazione sia già in procinto di concretizzarsi in un lancio vero e proprio. Il regista Michel Gondry ha detto di avere sentito, tramite West, un paio di pezzi usciti da quella session e racconta così l’ascolto:

Uno, gli ho detto, suonava solido e potente: ho visualizzato un cubo, ascoltandolo. Lui mi ha risposto che Chris Cunningham stava già dirigendo il video per il brano.

Dunque, se il videoclip è in lavorazione, non dovrebbe mancare poi troppo all’uscita di queste hit.

Intanto i Daft Punk si concentrano sulle loro storie. La campagna marketing per il lancio del nuovo album è già partita ed è altisonante: a dare le anticipazioni sul disco sono i loro ospiti in alcuni video seminati su internet. Dopotutto ci siamo quasi: “Random access memories” arriverà il prossimo mese, per l’esattezza il 21 maggio.

Tra l’altro Guy-Manuel de Homem-Christo e Thomas Bangalter hanno cambiato anche look per l’occasione: a vestire la coppia è ora Yves Saint Laurent con tanto di giacche da Smoking. Del resto non ci sono più i robot di una volta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>