Sanremo 2014: cosa ci aspetta stasera, da Baglioni a Wainwright

di Redazione Commenta

Nella serata di ieri, nei primi dieci minuti sono accaduti eventi a dir poco burrascosi. Dopo il comizio fiume di Grillo fuori al Teatro e e le minacce di suicidio degli operai all’interno dell’Ariston, in diretta, la serata è proseguita con una calma, che potremmo tranquillamente definire piatta. Cosa ci aspetta stasera?

Sul palco gli altri 7 big in gara ovvero Francesco Renga, Giuliano Palma, Noemi, Renzo Rubino, Ron, Riccardo Sinigallia e Francesco Sarcina.

E al termine delle esibizioni, come al solito, si scoprirà quale dei due brani cantanti proseguirà la corsa verso la finalissima di sabato. Al via anche con le quattro nuove proposte: Diodato, Filippo Graziani, Bianca e Zibba.

Gli ospiti saranno Claudio Baglioni, Rufus Wainwright,  Franca Valeri e Claudio Santamaria. Prevista la presenza anche delle gemelle Kessler, del campione di slittino Armin Zoeggeler. E poi Kasia Smutniak, il giornalista Gian Antonio Stella e gli sportivi Veronica Angeloni e Clemente Russo.

Sono andate avanti, intanto, le polemiche sulla presenza di Rufus Wainwright al Festival, prevista per questa sera, scatenate in questi giorni dai cattolici più conservatori. La sua casa discografica, la Decca, tramite un comunicato stampa ha fatto alcune precisazioni:

Rufus ama ed ammira l’Italia, il suo popolo e la cultura italiana. È stato sempre un artista che ha parlato apertamente della sua sessualità sin dall’inizio della sua carriera e che esplora con le sue canzoni il regno dei margini e la fragilità della condizione umana.

e riguarda alla canzone “Gay Messiah”:

Non intendeva essere blasfema dal momento che non è il ritratto di Gesù né di nessuna altra figura religiosa della chiesa cattolica ma una metafora di un mondo dove le persone gay hanno gli stessi diritti degli eterosessuali. Una cosa che, a giudicare dalle reazioni, in Italia è ancora molto lontana.

Viene poi aggiunto:

È triste che molti membri della chiesa cattolica sembrano camminare molto indietro in confronto al loro leader Papa Francesco e in confronto al suo rispetto ed accettazione di donne, persone gay ed altre minoranze.

Sentiamo proprio un live della canzone “Gay Messiah”

Per conoscere altre news www.cinetivu.com/tag/sanremo-2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>