The Doors vivono ancora grazie ad una app

thedoors3

I tempi cambiano e con loro cambia anche la musica, e c’è il serio rischio che l’oblio possa cancellare le tracce che alcune grandi leggende della musica hanno lasciato nella storia di questa arte.

Ad accelerare questo processo di dimenticanza ci pensa la tecnologia: i nuovi modi di fruizioni della musica penalizzano vinili, cd e tutto ciò che non è digitale. Ma la tecnologia può anche essere l’esatto opposto: un modo per far rivivere una leggenda.

Nel caso specifico sono i Doors a beneficiarne grazie ad un uomo che di tecnologia potrebbe anche non saperne nulla, dato che ha 81 anni. E’ Jac Holzman, fondatore della Elektra Records, l’uomo che i Doors li ha scoperti.

the doors1

Alla sua veneranda età Jac Holzman ha voluto creare una app (sì, proprio una applicazione) per rilanciare il grande gruppo californiano a ben 40 anni dal loro scioglimento.

E’ stato un lavoro molto lungo, durato circa 16 mesi, tra la preparazione della piattaforma e il reperimento dei tanti materiali che sono, ora, a disposizioni di tutti coloro che hanno un iPad, almeno per il momento, infatti, l’app è disponibile solo per il tablet.

Il materiale contenuto è tantissimo: immagini, canzoni da acquistare direttamente su iTunes, interviste, filmati e anche molto materiale tratto dagli archivi della polizia e dei tribunali, dei quali Jim Morrison era assiduo frequentatore.

Il lavoro di Holzman ha del geniale: i materiali della app sono organizzati secondo alcuni criteri particolari. Si possono ricercare, infatti, per album, il metodo classico, o per incidenti, ossia per tutti quegli accadimenti particolari che hanno segnato gli otto anni di carriera dei Doors, come il famoso incidente di Miami.

thedoors2

L’app è disponibile sull’iTunes Store.

Lascia un commento