X-Factor 2013, fuori Roberta Pompa e Street Clerks

di Redazione Commenta

L’avevano soprannominata Hell Factor questa quarta puntata live del talent in quanto, diversamente da quanto accade solitamente, le eliminazioni sarebbero state due e non una. E così è stato: dopo una gara all’ultimo brano, Roberta Pompa e gli Street Clerks hanno dovuto lasciare il programma e abbandonare i loro sogni di gloria, almeno ad X-Factor 2013.

La tensione è stata palpabile per tutta la serata, non solo da parte dei concorrenti in gara alle prese con le loro canzoni e i giudizi dei giudici, ma anche per i giudic i stessi, in quanto almeno uno di loro poteva sarebbe rimasto con un solo concorrente da qui alla finale. La cattiva sorte è toccata a Simona Ventura, che ha visto uscire gli Street Clerks ma è riuscita a tenersi i suoi pupilli, gli Ape Escape.

Ma la puntata di ieri di X-Factor si è distinta soprattutto per l’acutizzarsi dei dissapori tra i giudici. Tutti contro Mika, additato come avvantaggiato sia dai produttori del programma che dal fatto di essere un cantante di fama internazionale, con un seguito che gli altri due giudici musicisti possono solo sognare.

Invidia? Verità? Fatto sta che quella che era stata presentata come la star di questa settima edizione del talent ha fatto quello che doveva fare: lavorare a suo modo con i cantanti e portarli al massimo dello loro possibilità. E magari ha anche ragione quando dice che alcune delle scelte fatte dagli altri giudici circa le esibizioni siano discutibili.

Comunque, la puntata si è conclusa con le due eliminazioni che hanno lasciato Simona Ventura solo con gli Ape Escape, Morgan ed Elio con due concorrenti ciascuno e Mika con tre, tra le quali la superfavorita Roberta Pompa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>